13.4.15

L' ultima delle torte


"L'ultima della classe non è quella persona che studia meno di tutte."
Da bambina sono sempre stata quella brava, carina e con la media del 7. Non sono mai eccelsa in nessuna materia e mi andava bene così.
Se non sapevo fare una cosa, la facevo al contrario.
Studiavo abbastanza, ma mai troppo. Sognavo e ridevo tanto. Mi piaceva provare, assaggiare, scoprire e cercare di imparare a fare. La teoria mi è sempre piaciuta poco.

E quella bambina è sempre la stessa, solo in un corpo più cresciuto (ma neanche più di tanto) i capelli biondi più lunghi e la stessa voglia di fare.
La vita però ti fa entrare in un meccanismo tutto strano in cui poi qualcosa si perde, che si voglia o no. Lo stesso tempo dedicato ai sogni diventa pari al tempo speso a pensare e ad accumulare ansia sul futuro. La stessa voglia di fare, si mette un po' da parte perchè di fronte a te trovi la teoria che sai di dover continuare a studiare. E qui un bel barattolo di marmellata amare ci sta benissimo.
E così è per questa torta, forse l'ultima della stagione; ma guardate le cose da un altro punto di vista, la marmellata di arance per fortuna c'è tutto l'anno!

Torta con marmellata di arance, yogurt e mandorle

Ingredienti (stampo da 22):
150g di farina 00
100g farina di mandorle
3 uova
80g di zucchero
130ml di olio di semi
150g g di yogurt naturale
1 bustina di lievito per dolci
4 cucchiai di marmellata di arance amare

Preriscaldate il forno a 170°.
Montate con una frusta elettrica le uova con lo zucchero, aggiungete l'olio, lo yogurt e le farine setacciate mescolate con il lievito. Aggiungete infine la marmellata e mescolate per bene.
Imburrate e infarinate uno stampo per torte e versate l'impasto ben amalgamato. Cuocete in forno per una cinquantina di minuti o quasi (fate la prova stecchino).







17 commenti:

  1. Anche io ho sempre preferito la pratica alla teoria, meglio sperimentare di persona. Meglio provare con i propri occhi se una torta viene come si vede nella foto :-)
    Mi piace l'idea della marmellata di agrumi. Saranno anche invernali ma il loro sapore aspro e pungente a me fa tanto pensare alla primavera

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Piace anche a me il sapore aspro delle arance e in qualche modo sono riuscita anche io ad associarle alla primavera, non trovi? :)

      Elimina
  2. meravigliosamente deliziosa e perfetta.
    foto strepitose mia cara! un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie mille Giulia, un abbraccio!

      Elimina
  3. torta strepitosa, l'ho salvata da provare :D mi auguro tu non perda mai la passione e la fantasia che metti nei tuoi piatti... un abbraccio forte!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Che bell'augurio che mi hai fatto, ti ringrazio ti cuore.

      Elimina
  4. Che bella tortina...!
    La marmellata nell'impasto é una tecnica che non ho mai sperimentato.. Bisogna provare assolutamente!
    ^_^

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Prova, prova! Eviterai di aggiungere aromi artificiali!

      Elimina
  5. Troppa verità nelle tue parole..per quanto è possibile cerca di non perdere mai quella bambina che hai dentro.
    Ottima torta, addolcisce un po' la vita e la rende più profumata!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Quella bambina cerco di tenerla sempre per mano e coccolarla con il cibo :)

      Elimina
  6. Quello che ho sempre imputato alla scuola italiana è proprio la tantissima teoria seguita da poca pratica. Con la pratica si impara tutto più facilmente e non in maniera meccanica.
    Ed è lo stesso per la cucina, bello leggere, documentarsi, studiare, ma poi mettere in pratica è un'altra cosa.
    Esempio ne è questa bella torta.

    Fabio

    RispondiElimina
  7. torta fantastica!
    un abbraccio

    RispondiElimina
  8. deliziosamente golosa, perfetta per la colazione!
    a presto
    Alice

    RispondiElimina